domenica 29 settembre 2013

PETTOLE

Questa delizia mi ha letteralmente conquistata.Si tratta di un semplice impasto di pane fatto lievitare e poi fritto.Però c'è da precisare che l'impasto rispetto a quello del pane è decisamente più molle e per poterlo friggere senza che si attacchi alle mani bisogna avere l'accortezza di bagnarsele.Con questa ricetta partecipo alla raccolta di   Dolcizie e Fior di Cappero .
Il contest è un modo per far riemergere le vacanze ormai trascorse.Si tratta di preparare un piatto legato alla nostra vacanza .
Ho trascorso una settimana il mese di agosto insieme al mio compagno in una località di mare molto carina;precisamente a Peschici in Puglia.
Un paesino arroccato con casette bianche che mi ricordano molto la Grecia.Non abbiamo girato un gran che perchè i luoghi da visitare li conoscevamo già tutti dal momento che ci eravamo stati anche l'anno scorso,per cui abbiamo deciso di passare le mattine e i pomeriggi in spiaggia.Una vacanze davvero rilassante anche perchè abbiamo avuto la fortuna di imbatterci in un lido di pochissimi ombrelloni alcuni ancora liberi e ne abbiamo approfittato subito.Pochi ombrelloni=poca gente.
Infatti sembrava nostra questa spiaggia,non ci siamo fatti mancare nulla.Il lido (di Matteo) è situato nella splendida baia Jalilllo.Lì abbiamo avuto modo  di assaggiare tante prelibatezze a base di pesce fresco pescato nella zona.A metà mattinata dalla piccola cucina del ristorantino del lido si cominciava a sentire i primi profumi dei vari sughetti che avrebbero condito la pasta,per esempio i troccoli tipicamente pugliesi.Ma il profumo che mi faceva drizzare le "antenne"era proprio quello delle pettole,e credetemi non solo a me!!Un profumo inebriante che mi apriva un varco nello stomaco.Naturalmente ero la prima in fila per le pettole...ihihhih..... e che ve lo dico a fa!!!!!!Quelle della mia ricetta sono più gonfie e naturalmente c'è più mollica ma se le volete più croccanti e quindi con meno mollica  con l'impasto dovete cercare di preparare dei salsicciotti lunghi e piatti invece di palline come noci.Una volte fritte potete anche salarle leggermente se le mangiate da sole.

INGREDIENTI  per 3 persone:
250 g di farina 00
6 g di lievito fresco
acqua tiepida circa 200 ml
sale grosso (mezzo cucchiaio)
Olio di semi di arachidi
In una terrina mettete la farina setacciata,formate al centro una fontana e aggiungete parte dell'acqua nella quale farete sciogliere il lievito,mano a mano che impastate aggiungete la restante acqua nella quale avrete fatto sciogliere il lievito.
Impastate energicamente con le mani cercando di ottenere un impasto elastico ma morbidissimo (lavorate per una decina di minuti).
Coprite con la pellicola e avvolgetelo in un telo in un luogo caldo.
fate lievitare sino al raddoppio (io un paio di ore).
Una volta lievitato l'impasto ,preparate una terrina con dell'acqua nella quale vi bagnerete le mani (per agevolare  l'operazioni di staccare pezzi d'impasto senza che vi si attacchi alle mani) mano a mano che prenderete un pezzetto d'impasto grande quanto una noce.
Friggeteli in abbondante olio girandole con una schiumarola o con l'aiuto di 2 cucchiai.
Le pettole si gonfieranno e potrete toglierle dalla padella una volta che saranno leggermente dorate da ambo i lati.
Mettetele a scolare su carta per fritti e serviteli subito .
Io adoro mangiarli con gli affettati.

giovedì 26 settembre 2013

BARCHETTE DI FROLLA AL CACAO NOCI E CONFETTURA


INGREDIENTI per 7 barchette:
80 g di noci tritate
150 g di farina 00
50 g di farina integrale
1 cucchiaio di cacao
150 g di burro
1 uovo
1 tuorlo
5 g di lievito per dolci
100 g di zucchero demerara (va benissimo anche quello di canna classico )
confettura a piacere

 In una terrina mescolate insieme le noci, le farine,il lievito,il cacao e lo  zucchero.
Trasferite le polveri sulla spianatoia e praticate un buco al centro.
Rompetevi un uovo intero e un tuorlo e sbattete leggermente con una forchetta.
Unite il burro a pezzetti  ed amalgamate fino a formare un panetto omogeneo.
Copritelo con pellicola e tenetelo un'ora in frigo prima dell'utilizzo.
Imburrate ed infarinate le barchette,mettetevi un pò di impasto e schiacciate con le dita.
Versate con l'aiuto di un cucchiaino un pò di confettura in ciascuna barchetta.


 Coprite con altro impasto e chiudete le barchette.
Infornate a 180° in forno preriscaldato per circa 15 minuti.
Consumate i dolcetti freddi.
Con questo impasto potete fare anche una crostata.


lunedì 23 settembre 2013

CONFETTURA DI UVA FRAGOLA


 Magnifica ricetta tratta dalla rivista sale e pepe  di settembre 2013.
Adoro le confetture insolite,questa mi ha lasciato particolarmente soddisfatta,così tanto che ho finito tutti i vasetti,ossia l'ho consumata tutta.Buonissima sul panbrioche.L'ho utilizzata sulle crèpes,ci ho fatto la crostata e dei biscotti di frolla farciti.....praticamente non è servito a molto fare il sottovuoto nei barattoli visto che nel giro di una settimana l'ho fatta fuori tutta ahahahah!
 INGREDIENTI per 4 vasetti da 300-350 g
1,2 kg di uva fragola
600 g di zucchero di canna chiaro
1 limone
Sgranate l'uva,mettetela in una casseruola con 1/2 bicchiere d'acqua (anche meno).
Cuocete a fuoco vivo per 5 minuti schiacciando gli acini con qualcosa tipo lo schiacciacarne.
 Passate l'uva al passaverdure per eliminare semi e bucce.
 Versate lo zucchero in una casseruola con mezzo bicchiere di acqua.

 Portate ad ebollizione mescolando fino a che lo zucchero si sarà sciolto.
Unite il succo di limone e il passato d'uva.
Continuate la cottura mescolando costantemente fino a renderlo consistente.Io 30 minuti.Il composto non vi verrà molto denso,comunque potete controllare il punto di cottura della confettura raffreddandone un cucchiaino in freezer per qualche secondo.
Se si rassoda invasatela subito nei barattoli sterilizzati.Per questa procedura servitevi di un imbuto (meglio se di acciaio).

Mettete il coperchio ai vasetti e rovesciateli sotto sopra.
Girateli solo quando si saranno completamente raffreddati.

sabato 21 settembre 2013

FRITTATA DI PATATE,PANCETTA E ZAFFERANO


 Frittatina molto saporita trovata nella rivista di Più Cucina di giugno/luglio 2013
 INGREDIENTI per 3 persone:
200 g di patate
40 g di cipolla
6 uova
70 g di panna
sale
pepe
100 g di pancetta affumicata a cubetti
50 g di grana grattugiato
1 bustina di zafferano
olio evo

Pelate le patate e affettatele  sottilmente con l'aiuto di una mandolina.
In una padella antiaderente rosolate con un filo d'olio la cipolla tritata e la pancetta,cuocete per 2 o 3 minuti.
Spegnete il gas.

Sbattete le uova con un pizzico di sale e di pepe,aggiungete la panna in cui avrete fatto sciogliere lo zafferano.
 Alla pancetta unite le patate,mescolate poi versate il tutto nelle uova con il parmigiano grattugiato.


 Trasferite la massa in una teglia imburrata del diametro di 23 cm.
Infornate a 170° per 30 minuti.
Servite caldo o tiepido.


giovedì 19 settembre 2013

FUSILLI CON ZUCCHINE, FIORI DI ZUCCA E SALSICCIA


 Ottima ricetta presa dalla rivista sale e pepe di settembre 2013 con qualche leggera variante.

 INGREDIENTI per 4 persone (che mangiano poco!!!):
320 g di fusilli
500 g di zucchine
8/10 fiori di zucchina
320 g di salsiccia
semi di finocchio
1/2 cipolla
timo
40 g di burro
sale
pepe



 Cominciate con il rosolare la salsiccia spellata senza alcun condimento e unite una manciata di semi di finocchio(la ricetta della rivista richiedeva salsicce al finocchio ma io ho rimediato a questo modo).

Private i fiori dei pistilli,dei gambi e poi tagliateli a rondelle.
 In una padella fate rosolare la cipolla con il burro.
Unitevi le zucchine tagliate a rondelle,il timo e salate.
Fate cuocere a fiamma vivace per 5/6 minuti.
Spegnete il gas,unite la salsiccia rosolata e i fiori.
Lessate la pasta in abbondante acqua bollente salata.Scolatela e fatela saltare per qualche istante in padella con il condimento.
Pepate e servite.

POLENTA CON ACCIUGHE E CIPOLLE

INGREDIENTI per 2 persone 200 g di polenta  a cottura rapida 4 cipolle rosse 1 mazzetto di prezzemolo 8 filetti di ac...